Italiano 1

BENVENUTI A SCUOLA! Cartellini colorati per i nomi Predisponiamo un adeguato numero di cartellini colorati su cui scrivere in stampato maiuscolo il nome di ogni bambino/bambina. Prepariamone due per ogni alunno/a, possibilmente dello stesso colore. Uno lo fisseremo sui banchi, con il nastro adesivo, una volta che i posti saranno definitivi, l altro lo useremo durante l accoglienza. I materiali Approfittiamo dei giorni che precedono l inizio della scuola per preparare anche tutti i materiali che ci serviranno nelle prime settimane. Fotocopiamo, nel numero necessario, le schede per l accoglienza e per le prove di ingresso; procuriamoci i vari libri, i sussidi, gli oggetti di cartoleria necessari e teniamoli in classe, pronti per essere utilizzati. Le sagome (1) Prepariamo con dei cartoncini colorati tante sagome stilizzate di bambini e bambine (tante quanti sono gli alunni), avendo cura che il volto sia abbastanza grande per poterci disegnare sopra e che sul corpo ci sia lo spazio necessario per poter attaccare il cartellino con il proprio nome. La scatola della memoria Procuriamoci una scatola di medie dimensioni con il coperchio e foderiamola con della carta colorata. Applichiamo sulla scatola una scritta, sempre in stampato maiuscolo, che ne identifichi la funzione: SCATOLA DELLA MEMORIA . Inseriamo già nella scatola, pronte per l uso, delle strisce di carta resistente (possiamo usare quella da pacchi o del cartoncino) almeno tre per ogni alunno/a. Le utilizzeremo non solo nei primi giorni di accoglienza, ma, volendo, anche durante l anno in periodi ben precisi. Disporremo queste strisce sulle pareti dell aula, in ordine sparso, e sin dai primi giorni di scuola i bambini potranno attaccare quello che desiderano: ritagli di giornale, bottoni, piccoli disegni. Quando una striscia sarà completa la sostituiremo con una nuova, conservando quella completa nella scatola della memoria. A fine anno, potremo rivedere insieme le strisce, ricordando i primi giorni di scuola o alcuni periodi dell anno in cui abbiamo lavorato con questo strumento (per esempio, l autunno o il periodo di Natale). Le piante Se possibile, su un banco vicino alla finestra prepariamo il nostro angolo verde, con due o tre piante di medie dimensioni. La possibilità per i nostri bambini di prendersi cura di una pianta è un opportunità di apprendimento che promuove la connessione con la natura e i problemi ambientali, lo sviluppo di competenze pratiche e il senso di responsabilità. Le piante saranno utili per osservare da vicino il ciclo della vita e imparare che, con amore e attenzione, una piccola piantina può crescere rigogliosa e forte, diventando parte integrante dell ecosistema che ci circonda. Oltre all aspetto educativo, prendersi cura di una pianta aiuta a sviluppare importanti competenze pratiche, a gestire le responsabilità, a seguire una routine e a comprendere le necessità di un essere vivente, tutte preziose abilità di vita. 67

Italiano 1
Italiano 1
Guide smart