Italiano 1

PER INIZIARE e con parole che, invece, cambiando la lettera, perdono significato. Lo stesso lavoro è suggerito per gli altri suoni affini: utilizzeremo le parole qui di seguito indicate per stimolare l analisi di fonemi affini in parole di senso compiuto. Per rendere più efficace il lavoro e per far comprendere il significato delle parole, sarà opportuno contestualizzare queste ultime in frasi. DUE TUE DADO DATO QUANDO QUANTO NOTO NODO DETTO TETTO TONDO TONTO TENDE DENTE CORTA CORDA ATTENDO ATTENTO LOTTA ROTTA COLPO CORPO SORDO SOLDO RANA LANA PERLE PELLE RAME LAME FESTE VESTE FASI VASI VIALE FIALE FARO VARO FINO VINO Per quanto riguarda i fonemi S e Z insistiamo sulla percezione e sulla discriminazione di tali suoni. Pronunciamo parole che iniziano e/o contengono S e Z, alternandole, e chiediamo agli alunni di individuare a quale gruppo appartengono. INSALATA SOLE SEME SUOLA SAPONE SIRENA SEDIA BORSA SOLDI SUPERMERCATO CORSA SILENZIO CASA ROSA SALOTTO MORSO BISONTE ROSSO DANZA ZAINO ZANZARA ZORRO CANZONE ZEBRA RAZZO ZAMPA ZIO FORZA ZATTERA COLAZIONE POLIZIA MARZO PINZA SILENZIO ZUCCHINA PUPAZZO Attività in classe Il gioco arrivato un bastimento carico di potrà essere utilizzato per consolidare la percezione dei suoni affini, considerando le lettere presentate precedentemente. Dividiamo la classe in tre o quattro gruppi e chiediamo di pronunciare le parole che iniziano con la lettera via via indicata, il bambino/la bambina capogruppo dovrà rispondere. Potremo scegliere le parole senza limitazioni, successivamente potremo definire campi semantici più o meno ampi. Per esempio, dapprima «cose e, successivamente, «cose in cucina o «cose nel frigorifero ; dapprima «animali e poi «animali con quattro zampe oppure «animali del bosco e del prato . 41

Italiano 1
Italiano 1
Guide smart