Italiano 1

SCOPRO E IMPARO I GRUPPI QU, CU, CQU Schede 156-166 Il gruppo QU non ha mai valore autonomo: dev essere sempre seguito da una vocale, con la quale forma un suono unico. Questo è il motivo per cui, sin dall inizio, è bene presentare la QU inserita nei gruppi QUA, QUE, QUI, QUO. Il suono QU si identifica, nella sua pronuncia, con CU: i due suoni sono omofoni. Proponiamo agli alunni una serie di parole con CU, poi un altra serie di parole contenenti QU, come negli elenchi seguenti. Successivamente possiamo proporre la discriminazione tra CU e QU, avendo cura di accentuare la pronuncia dei gruppi QUA, QUE, QUI, QUO. Spieghiamo la differenza d uso tra la QU, che è sempre seguita da una vocale, e la CU, che è quasi sempre seguita da una consonante. La rappresentazione grafica aiuta gli alunni a memorizzare la regola . Presenteremo successivamente le eccezioni. Facciamo porre l attenzione sul fatto che la consonante segue sempre e solamente il gruppo CU. Consideriamo le parole-eccezione , nelle quali la vocale O segue il suono CU. Inizialmente proponiamo, come attività preliminare, la discriminazione tra parole con QUO e CUO: cuore, quoto, liquore, cuoio, scuola, quoziente, quotidiano, scuotere, cuoco, percuotere, cuocere, riscuotere. Presentiamo il gruppo CQU attraverso le parole della famiglia acqua . Il Gioco delle parole bagnate Proponiamo il Gioco delle parole bagnate secondo la seguente modalità. Pronunciamo più volte le parole qui sotto riportate, in modo che gli alunni possano memorizzare. Scriviamo poi alla lavagna la seguente serie di parole contenenti QU e CQU, chiedendo agli alunni di individuare e ripetere le parole bagnate . 301

Italiano 1
Italiano 1
Guide smart