Discipline 1

GLI ANIMALI E IL MONDO DELLE PIANTE Gli animali e gli ambienti Attività Conosciamo gli animali dell orto In un orto possono vivere e convivere vari tipi di animaletti che amano cibarsi di verdure, ma non solo. Alcuni di essi sono essenziali per l ecosistema, perché sono ottimi alleati naturali per combattere i parassiti e le erbe infestanti che ogni giorno provano ad attaccare le piante; altri, invece, sono dei veri e propri nemici dell orto. Quali sono i piccoli aiutanti? Scopriamone alcuni come la coccinella, la lucertola, la talpa, il lombrico, il riccio, e presentiamoli alla classe. Nell orto vive anche un certo numero di animali che per vari motivi arrecano danno alle colture. Scopriamone alcuni come il grillotalpa, il maggiolino, le lumache, le limacce, i topi, e presentiamoli alla classe. Conosciamo gli animali del bosco Presentiamo alla classe l ambiente del bosco come una specie di condominio a più piani. A ogni piano abitano determinate specie animali, che non entrano in competizione tra loro per la ricerca del cibo: si dice che ognuna ha una diversa nicchia ecologica. Il sottosuolo è lo strato più basso e in un certo senso rappresenta le cantine del condominio-bosco: qui vivono lombrichi, talpe, formiche, millepiedi, porcellini di terra (onischi), larve di maggiolino..., gli stessi animali che è possibile trovare anche in un orto o in un giardino. Al pianterreno, nel sottobosco, abitano bisce e lucertole, ragni, chiocciole, piccoli mammiferi come donnole, volpi, tassi e uccelli come la beccaccia che vive catturando insetti. Al primo piano la popolazione è composta da piccoli roditori come il ghiro, il topo selvatico, lo scoiattolo, la lepre, ma anche da insetti come farfalle, coccinelle, mosche, maggiolini, e da erbivori di grossa taglia quali daini, caprioli, cervi, cinghiali, che vivono nei boschi più folti dove è scarsa la presenza dell uomo. Ai piani superiori, disposti su varie altezze, trovano rifugio e nutrimento uccelli di specie diverse: merli e pettirossi, perlopiù insettivori, che nidificano tra i rami degli alberi più bassi. Tra le chiome degli alberi di alto fusto, come il faggio e il castagno, dimorano upupe, barbagianni, gufi, picchi, cinciarelle, allocchi, fringuelli e cardellini. L osservazione della fauna di un bosco è assai più difficile che non l osservazione della flora, per l ovvia considerazione che gli animali selvatici temono la presenza dell uomo e quindi tendono a fuggire appena avvertono presenze che ritengono ostili. Molti animali poi hanno abitudini notturne. 279

Discipline 1
Discipline 1
Guide smart