Volume 1

TEORICI CLIL glottodidattico: sviluppare la consapevolezza della lingua e l intuizione linguistica Nella Scuola dell Infanzia, è il lessico a farla da padrone; in questo progetto didattico si vuole incoraggiare i/le docenti a insegnare sempre le parole inserite all interno di frasi. Si tenga conto che la parola isolata «in natura non esiste. Se si pensa alla mediazione perfetta, quella della mamma che parla con il piccolo, è evidente che le mamme non parlano utilizzando parole isolate, bensì frasi semplici. Quindi, la frase semplice è la nostra unità fondante, non la parola singola. Ci sono molti vantaggi in questo tipo di approccio didattico: in primo luogo, lavorando sulla frase, il cervello la processa interamente come un unico item. Tenendo conto che nella memoria di lavoro elaboriamo normalmente 5/9 item, è più strategico insegnare 5 brevi frasi (ogni frase formata con parole target, come: the tree grows) anziché 5 parole (tree e grows sono già 2 item su 5). Ciò che ha senso fare è creare una serie di frasi che combinino in varie maniere le parole target, possibilmente mantenendo una struttura sintattica stabile e ripetitiva, che aiuti il bambino o la bambina a orientarsi nell enunciato. Facciamo un esempio: con le parole target tree, plant, grow, green, è possibile formare svariate frasi. The tree grows. The plant grows. Tree and plants grow. The tree is green. The plant is green. 148

Volume 1
Volume 1
Tutto è possibile