Guida alla scrittura creativa nella scuola primaria

LA SINTASSI Il primo nucleo del testo è la frase semplice: quella che si costruisce con un soggetto, un verbo e i complementi. Nella vecchia scuola del secolo scorso si usava chiamare pensierini le prime frasi scritte in autonomia. Al di là dell evitabile diminutivo, il principio resta valido: dare forma scritta alla propria idea. 1.1 Stimoli per pensare Cominciamo con una tecnica facile e chiediamo ai bambini di pensare e poi scrivere una frase su qualcosa che a loro piace. Per esempio, potrebbero esprimere un pensiero sul luogo più bello che abbiano mai visto. Senza scrivere o mostrare nulla alla lavagna o alla LIM, invitiamoli a pensare a un posto bello in cui sono stati. Sollecitiamoli a riflettere su ciò che li ha colpiti di quel posto. A questo punto, potrebbe venire spontaneo offrire degli esempi ai bambini. Facciamone pochi e con cautela, perché saranno presi come suggerimenti e quasi certamente riprodotti da buona parte della classe. Restiamo sul vago e, per esempio, elenchiamo molti motivi per cui un posto può piacere: per il fatto che fosse in montagna, in campagna, in collina, al mare, al lago, al fiume o in città; per i colori; per i profumi; per ciò che abbiamo fatto; per le persone con cui siamo stati. Terminata la spiegazione, lasciamo tre minuti d orologio per pensare. Nel momento del pensiero non si possono toccare matita (o penna) e foglio. Scaduto il termine, i bambini avranno tra i cinque e i dieci minuti per scrivere. Incoraggiamo gli alunni a leggere, rileggere e correggere le produzioni scritte, dando loro un tempo aggiuntivo (di tre o quattro minuti). Per i più piccoli Con gli alunni più grandi, si può tentare un esercizio più complesso. Chiediamo loro, magari all inizio dell anno, di affrontare la prova che abbiamo appena descritto per i più piccoli, ma utilizzando un foglio degli appunti. Quando saranno sicuri di aver finito e quindi aver anche riletto e corretto , i bambini dovranno accartocciare il foglio e dimenticare la frase che contiene, per scriverne una diversa e con il divieto di copiare la precedente. Possiamo ritirare la prima versione, così da poter verificare che la nuova produzione scritta sia diversa dalla prima. Invitiamoli poi a constatare come la seconda versione sia stata più facile da realizzare e (probabilmente) più corretta della precedente. la dimostrazione che la pratica è utile! Per i più grandi Qui di seguito, alcuni altri spunti per la stesura di frasi semplici: le stagioni (l estate, l autunno, l inverno, la primavera); i giorni della settimana (presi singolarmente); le festività prossime (non solo le principali, ma anche le Giornate Mondiali che ricorrono lungo tutto l anno scolastico); gli odori; la pioggia; i sentimenti (amicizia, amore, invidia, odio, rabbia ecc.); il cibo; 59

Guida alla scrittura creativa nella scuola primaria
Guida alla scrittura creativa nella scuola primaria