4. IL SIGNIFICATO DELLE PAROLE

MORFOLOGIA FUNZIONALE ALLA SCRITTURA 4. Il significato delle parole Ogni parola possiede un suo significato, in virtù del quale è in preciso rapporto semantico con altre parole. Con i nostri alunni, avremo sicuramente parlato di sinonimia (gatto e micio), omonimia (pesca indica sia il frutto sia l attività di pescare) e antonimia (bello e brutto) fin dalle prime classi. A partire dalla classe quarta, possiamo provare a spiegare che le parole, in base al loro significato, si raggruppano in campi semantici. Il campo semantico è un raggruppamento di vocaboli che si riferiscono a un comune ambito di significato, a partire da una parola-chiave. Un campo semantico può essere costituito, per esempio, dal mestiere (operaio, idraulico, elettricista ecc.), dalla parentela (padre, figlio, zio, cugino ecc.) ecc. All interno di uno stesso campo semantico, inoltre, le parole possono avere rapporti di significato basati sull inclusione e sulla possibilità di disporre le parole in una scala di significato che indichi un crescendo o un calando nell intensità del significato stesso. 4.1 Iponimi e iperonimi Ogni parola appartiene a un insieme più grande, come se fosse l anello di una catena che unisce il significato più preciso a quello più generico. Lungo questa linea, ci si può muovere tanto in una direzione quanto nell altra. Per esempio, il sostantivo animali indica un vasto insieme che include vari sottogruppi, tra i quali, per esempio, quello dei rettili. A sua volta rettili include sottoinsiemi più specifici, per esempio, quello dei serpenti. Dentro l insieme designato dal sostantivo serpenti si trovano nomi ancora più specifici, come, per esempio, crotalo. In un rapporto di inclusione fra due parole appartenenti allo stesso ambito di significato, il termine più generale viene definito iperonimo, quello di significato più ristretto prende il nome di iponimo. Spesso, per indicare che cosa voglia dire una parola non nota, ci avvaliamo di un iperonimo. Per esempio, per spiegare il significato della parola clavicola useremo il suo all iperonimo ossa. 4.2 Sfumature di significato, in crescendo e in calando Ci sono parole che, appartenendo allo stesso ambito di significato, indicano una maggiore o minore intensità nel significato di riferimento. Possono dunque essere ordinate in crescendo o in calando. Un esempio di crescendo è: ruscello, torrente, fiume. Dal primo all ultimo termine aumentano la portata di acqua, le dimensioni e l importanza geo storica del corso d acqua. Un esempio di calando è: ottuso, retto e acuto. Dal primo all ultimo termine si riduce l ampiezza dell angolo. Imparare a cogliere le diverse sfumature di significato in parole appartamenti allo stesso campo semantico favorisce l arricchimento del lessico, affina la capacità di espressione scritta e orale e allarga i confini del proprio mondo. 51

Guida alla scrittura creativa nella scuola primaria
Guida alla scrittura creativa nella scuola primaria