Guida per l'insegnante 1

TERRACASA 1ª La storia di ONDA ONDA cresce ogni giorno di più e questo crea alcuni problemi: ogni volta che va a trovare ISOLA, l abbraccia con tale entusiasmo da trascinare con sé tutto quello che trova lungo la spiaggia Piano! esclama ISOLA ridendo. ONDA si sforza, ma la gioia di andare a trovare l amica è davvero incontenibile. Un giorno, ONDA si accorge che la spiaggia sta diventando sempre più piccola: il mare adesso arriva fino ai piedi della montagna e non esiste più lo spazio dove le conchiglie formavano un tappeto colorato. Sono le onde dice UCCI vedendo lo stupore di ONDA. Tu e le tue amiche ogni giorno portate via un po di spiaggia, granello dopo granello. Non lo fate apposta, voi seguite il movimento del mare e delle correnti. Non potete fare diversamente, tutto qui. Devo dire tutto a ISOLA pensa ONDA Le devo dire che non posso più venire a trovarla perché è pericoloso per lei! Ma il pensiero le dà un sottile dispiacere: si rende conto che in questo modo dovrebbe rinunciare a ISOLA, alla sua amicizia, agli abbracci fragorosi che si scambiano ogni giorno. E il dispiacere si fa più grande. ISOLA, che assiste alla conversazione, sorride all amica: Non ti preoccupare dice con dolcezza non potrei mai rinunciare alle tue visite! Ti faccio soltanto una piccola raccomandazione: d ora in avanti regalami soltanto abbracci gentili! Allora, con le sue goccioline ONDA forma un bellissimo fiore e lo offre a ISOLA. 44 COMPRENDO  In che modo Onda saluta Isola?  Che cosa provoca alla spiaggia il movimento del mare?  Che cosa chiede Isola all amica Onda?  Che cosa offre Onda all amica? LA O IN FILASTROCCA  Leggiamo e ripetiamo la filastrocca con bambini/ bambine, enfatizzando la pronuncia della vocale O. Onda è un poco pasticciona, ma affettuosa e tanto buona. Se ti abbraccia, mannaggia, porta via tutta la spiaggia! Ma ritorna il buonumore quando Onda offre un fiore.

Guida per l'insegnante 1
Guida per l'insegnante 1
TerraCasa