Guida per l'insegnante 1

MATEMATICA Guida alla valutazione dell attività LE SCATOLE MISTERIOSE (p. 188 Matematica) PROGETTAZIONE DELL ATTIVIT Risorse Traguardo di competenza Obiettivo di apprendimento Contenuto Obiettivo trasversale Tipologia della situazione Si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali. Confrontare quantità di oggetti e/o numeri naturali. I numeri entro il 20. Argomentare il procedimento per svolgere un compito. Non nota, nota. Interne, esterne. Tipo di strumento di valutazione Scritto. Interazioni verbali. Qual è il risultato atteso dall insegnante? L insegnante si aspetta che l alunno/a riesca a leggere e/o ascoltare e comprendere a quale numero fa riferimento ciascun bambino, scrivendolo in corrispondenza dell oggetto indicato, per poi operare un confronto fra essi. DESCRIZIONE DELL ATTIVIT Che tipo di situazione di apprendimento crea l attività? L attività è composta da due consegne. La prima consegna è una situazione non nota, perché l alunno/a deve leggere o ascoltare e interpretare le informazioni per ricavare il dato numerico associato a ciascun bambino e oggetto, riportandolo in tabella. La seconda consegna è una situazione nota, perché richiede di confrontare i numeri scritti e stabilire chi ha trovato più o meno oggetti. Le consegne dell attività intendono innescare, promuovere e osservare le seguenti azioni cognitive e metacognitive: leggere e/o ascoltare una breve frase e ricavare delle informazioni (individuare); avere consapevolezza del valore posizionale delle cifre (differenziare); indicare il maggiore o il minore fra più numeri (confrontare). Che tipo di risorse vengono mobilitate dall alunno/a? L alunno/a utilizza risorse interne al compito (la tabella rende evidenti alcuni dati, come l associazione nome del bambino-oggetto), ma mobilita anche risorse esterne, che non sono offerte dall insegnante ma recuperate da abilità personali acquisite nel percorso di conoscenza del numero. Che cosa fa l insegnante? Per introdurre l attività l insegnante potrebbe stimolare la curiosità di alunni e alunne portando delle scatoline contenenti gli oggetti menzionati. Ogni scatolina conterrà una quantità di oggetti; degli esempi faranno capire agli/alle alunni/e che ci sono diversi modi per indicare una certa quantità. Ogni alunno/a può leggere in autonomia le frasi scritte nelle nuvolette, oppure ascoltare la lettura da parte dell insegnante. Ciascun alunno/a completa la tabella in autonomia, aiutato/a dai disegni degli oggetti. L insegnante osserva e raccoglie informazioni riguardo a come e quali risorse vengono mobilitate, a come l alunno/a si relaziona alla situazione di apprendimento, se lavora in autonomia. L insegnante trascrive/registra le spiegazioni dell alunno/a. 219

Guida per l'insegnante 1
Guida per l'insegnante 1
TerraCasa