Volume 4-5

novembre classe 5a Attenta, Pasqualina, così non diventerai bella. E Pasqualina, sempre più grigia, taceva. E mangiava, per compiacenza, qualche anemone e un po di peonie. Così un giorno il papà e la mamma di Pasqualina decisero che ormai non c era più nessuna speranza di vederla diventare bella e rosa come doveva essere un elefantessa e decisero di lasciarla in pace. Pasqualina, felice, uscì dal recinto, si levò le scarpette, il collettino, il fiocco dalla coda, e se ne andò a scorazzare fra le erbe alte, e a sguazzare nelle belle pozzanghere di fango. Dal recinto, le altre elefantine la guardavano e le più coraggiose cominciarono a uscire dal recinto una a una. Nessuna elefantina, dopo aver provato l erba verde, le docce fresche, i frutti dolcissimi, i giochi spensierati e le sieste all ombra dei begli alberi, volle più in vita sua vedere una scarpetta, né mangiare una peonia, né entrare in un recinto. Da quell epoca ormai lontana riesce difficile a chi guardi giocare i piccoli di quella tribù decidere quali sono gli elefantini e quali le elefantine. Adela Turin, Rosaconfetto, Motta Junior 2 Rispondi. In che cosa consiste la disparità di genere nella tribù degli elefanti? ..................................................................................................................................................... ..................................................................................................................................................... Secondo te, in che cosa consiste la disparità di genere nella nostra società? ..................................................................................................................................................... ..................................................................................................................................................... 95

Volume 4-5
Volume 4-5
Giornate dai mille colori