Una supplente in quarta B

classe 5a ottobre UNA SUPPLENTE IN QUARTA B Era un lunedì mattina e la maestra della quarta B era assente. La direttrice aveva chiamato una supplente e i bambini aspettavano in classe la nuova maestra. Dopo pochi minuti: - Ciao bambini! Sono Margherita. Sarò la vostra insegnante per una settimana! I bambini la osservarono incuriositi mentre posava sopra la cattedra un casco da moto e uno zainetto. Strana era strana, la maestra Margherita! A partire dalle sue scarpe viola. Un paio di scarpe sportive, alte, stringate e con fiorellini che sbucavano dalla linguetta che si intravedeva. Per non parlare dei pantaloni! Un paio di jeans, con il cavallo basso e qualche strappo qua e là. Margherita però aveva dei dolcissimi occhi nocciola, era alta e aveva i capelli castani, raccolti con uno spillone sulla testa. Ma la cosa più strana era il suo ciuffo verde. La chiameremo Scarpette viola! disse qualcuno al suo compagno di banco. Tutti però avevano sentito e scoppiarono a ridere! Anche la maestra. Ok, mi potete chiamare Scarpette viola, ma adesso mettiamoci al lavoro! Il martedì mattina, la maestra Margherita entrò in classe proprio dopo la noiosissima signorina Saccentone, chiamata Campanella perché aveva l'abitudine di risvegliare i bambini dal torpore mattutino delle sue 1 Indica con X. In quale luogo inizia il racconto? Quanto tempo dura la supplenza? direzione un giorno aula lunedì e martedì giardino una settimana Che cosa significa torpore mattutino ? sonnolenza 90 freddo noia

Volume 4-5
Volume 4-5
Giornate dai mille colori