In gita

classe 4a giugno IN GITA Ieri a scuola mi sono organizzata con la mia amica Martina per vederci oggi, andare a giocare a casa sua, fare una passeggiata in centro con sua mamma e mangiare un gelato. Ma proprio oggi nel mio paese è festa e i miei genitori non lavorano. Quindi stamattina mi hanno comunicato che andremo in gita in montagna. Delusissima, ho chiesto loro di lasciarmi a casa con la nonna. Nella graduatoria delle persone a cui voglio più bene, mia nonna occupa sicuramente il primo posto. Si chiama Anna, proprio come me. dolcissima, ha tanta pazienza e insieme giochiamo sempre a carte. Ma soprattutto nonna Anna mi permette sempre di fare tutto quello che voglio! Allora ho provato a convincere mia mamma. Per favore, mamma, io non voglio venire in montagna, lasciatemi a casa con la nonna. No, Anna, oggi andremo in gita: non vedo l ora di fare una bella passeggiata e poi mettermi su una sdraio a prendere il sole fuori dal rifugio. Ma a me non va di venire in montagna. Io voglio andare a casa di Martina. Ci siamo messe d accordo ieri per passare un pomeriggio tra di noi! Anna, noi siamo una famiglia e dobbiamo fare le cose insieme. Insomma , ho pensato, se facciamo le cose insieme dovrei essere d accordo anch io su che cosa fare, non può essere solo una decisione loro! Quindi ho provato a convincere il papà. Papino, senti io ho pensato che se vengo in montagna con voi vi rallento: sai che non cammino tanto in salita. Lasciatemi a casa con la nonna, così potete andare più velocemente. Anna, per me è una gioia passare la giornata con te. Sono così felice di camminare con te. Mi ricordo quando eri piccola e ti portavo sulla schiena nello zainetto Eri così contenta, ridevi, chiacchieravi 74

Volume 4-5
Volume 4-5
Giornate dai mille colori