dicembre - l’emozione del Natale

CL AS SE 1 DIC EM BR E L EMOZIONE DEL NATALE Traguardi di competenza L alunno/a: conosce i racconti biblici della creazione e della nascita di Gesù Obiettivi di apprendimento LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI Ascoltare alcuni racconti della creazione e comprendere che il creato è un dono di Dio Riconoscere in Gesù il dono più grande fatto da Dio all uomo P A R OL E -C H I A VE Creazione Annunciazione Natale L INK Arte e immagine Scienze Storia 38 Il dono del creato Riprendiamo gli elementi del mondo creato che abbiamo già visto e focalizziamoci ora sulle cose costruite dall uomo. Riflettiamo insieme per portare gli alunni a comprendere che siamo stati in grado di realizzare tutte quelle cose grazie all intelletto, che è un dono di Dio. Tutti i doni che Dio ci ha fatto, però, sono da rispettare e amare: chiediamo ai bambini e alle bambine di raccontare un episodio in cui è capitato loro di difendere o aiutare la natura. Come abbiamo appena avuto modo di accennare, non sempre gli uomini difendono il creato e i doni di Dio: raccontiamo alla classe alcuni modi in cui distruggiamo la natura o ci facciamo condurre dall odio. Quindi diciamo che Dio ha mandato tra di noi suo figlio proprio per riparare ai nostri errori. Ogni anno ricordiamo la sua nascita nel giorno del Natale. Facciamo presente, infatti, che Natale è il giorno della nascita di Gesù: è il suo compleanno. Domandiamo allora ai bambini: Voi quale regalo vorreste portare a Gesù? Provochiamo gli alunni dicendo che possiamo essere noi, il dono. Riflettiamo e conversiamo sul significato di essere dono, in modo da condurre la classe a comprendere che l amore per gli altri e il creato è il dono più gradito a Gesù ( In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l avete fatto a me , Mt 25, 40).

Guida per l'insegnante 1-2-3
Guida per l'insegnante 1-2-3
Cammino con te