Le attività in montagna

GEOGRAFIA Quaderno p. 111 Le attività in montagna Anche se sono entrambi paesaggi di montagna, le Alpi e gli Appennini presentano un territorio, un clima, risorse e caratteristiche naturali differenti, che condizionano le attività svolte dall uomo. Sulle Alpi Centrale idroelettrica in Valle d Aosta. I tubi, chiamati condutture, trasportano l acqua dalla diga dentro la centrale, dove le macchine trasformano l energia dell acqua in energia elettrica. La popolazione si concentra a fondovalle in piccoli paesi e borghi caratteristici. Le abitazioni hanno il tetto spiovente e vengono costruite in legno e in pietra. Il clima freddo e le precipitazioni abbondanti consentono di coltivare a valle soltanto patate, alberi di melo, viti e ulivi. Negli alpeggi, ovvero nei vasti prati erbosi, si allevano i bovini, dai quali si ricavano carne, latte e formaggi. Per la presenza di grandi foreste, l artigianato è specializzato nella lavorazione del legname, utilizzato nella costruzione di case e mobili. Le industrie lavorano le materie prime dell agricoltura, dell allevamento e il legno. Le acque dei fiumi e dei laghi vengono utilizzate per produrre energia elettrica, che alimenta le case e le industrie. A questo scopo sono state costruite le dighe, cioè barriere che permettono di immagazzinare grandi quantità di acqua, e le centrali idroelettriche, cioè edifici che producono energia elettrica sfruttando l energia dell acqua. L attività principale, che impiega il maggior numero di lavoratori, è il turismo. La bellezza dei paesaggi e gli sport alpini attraggono ogni anno milioni di visitatori: in estate, per i percorsi di esplorazione della natura; in inverno, per i numerosi impianti sciistici. La centrale idroelettrica è un tipo particolare di centrale elettrica. In generale, la centrale elettrica è un edificio che trasforma una fonte di energia primaria (l acqua, il vento, i raggi solari, il calore della terra, i combustibili) in energia elettrica. La catena alpina presenta numerosi passaggi naturali, i passi o valichi, che consentono di attraversare le montagne. Per rendere più facili gli spostamenti, tuttavia, sono stati realizzati anche dei tunnel chiamati trafori. Nell immagine, l ingresso italiano del Traforo del Monte Bianco, in Valle d Aosta, che collega l Italia alla Francia. 40

GEOGRAFIA 4
GEOGRAFIA 4
SFOGLIAMONDO