STORIA 4

STORIA Quaderno pp. 156-157 Le attività Ceramiche decorate. La materia prima necessaria per produrre la ceramica è l argilla: ancora oggi viene chiamata «creta in ricordo del popolo che la utilizzò per realizzare oggetti di grande valore. Per fabbricare i vasi gli artigiani usavano il tornio, presente anche oggi nei laboratori artigianali. Nelle pianure, grazie al clima mite, gli agricoltori coltivavano cereali, legumi, verdura, alberi da frutto, viti, ulivi e la pianta del lino. Sulle colline, gli allevatori allevavano capre e pecore e cacciavano cervi e cinghiali. La fitta presenza di boschi garantiva il legname necessario per costruire robuste navi. Anche la pesca era molto praticata. Gli artigiani cretesi erano noti per la loro grande abilità nel lavorare la ceramica: realizzavano splendidi vasi, decorati con motivi geometrici o con disegni di piante e animali. Grazie ai metalli importati da altri luoghi, costruivano oggetti in bronzo, armi e gioielli. I mercanti barattavano i prodotti dell agricoltura e dell artigianato con le materie prime assenti a Creta, come il rame, lo stagno e l oro. I Cretesi navigavano da marzo a ottobre, durante la bella stagione, e le principali rotte commerciali toccavano l Egitto, la Grecia e la Fenicia. L organizzazione sociale Le donne cretesi amavano indossare gioielli raffinati e portavano acconciature molto curate. Usa le parole-chiave evidenziate nel testo per spiegare sul quaderno le attività e l organizzazione sociale dei Cretesi. 94 L isola di Creta era organizzata in tante città-stato indipendenti. A capo di ognuna c era un re-sacerdote con poteri politici e religiosi. I funzionari aiutavano il re ad amministrare i territori e a controllare le attività del popolo. Questo era formato da contadini, allevatori, artigiani, commercianti, pescatori e marinai, che dovevano pagare i tributi per il mantenimento della flotta e del palazzo reale. Le donne cretesi avevano un ruolo importante all interno della società e godevano di grande rispetto: possedevano ricchezze, potevano diventare sacerdotesse, partecipavano ai banchetti, ai giochi sportivi e alle feste religiose.

STORIA 4
STORIA 4
SFOGLIAMONDO