STORIA 4

Quaderno p. 155 Popoli in movimento Questi territori, compresi tra il mare e le montagne, non erano molto adatti all agricoltura, perciò i popoli del Mar Mediterraneo hanno dovuto cercare altrove le materie prime di cui avevano bisogno. Ciò ha favorito lo sviluppo della navigazione: si costruirono vere e proprie navi, capienti, resistenti e ben attrezzate; si approfondì la conoscenza dell astronomia, fondamentale per orientarsi, e si organizzarono, nel dettaglio, i traffici commerciali. Ecco che il mare, considerato per secoli un pericolo e un ostacolo, diventò la principale via di comunicazione e la più grande risorsa per il commercio. Popoli in contatto Grazie agli spostamenti, le civiltà del Mar Mediterraneo entrarono in contatto con molti altri popoli di lingue e culture diverse tra loro. Quando raggiungevano terre lontane per scopi commerciali, spesso i viaggiatori fondavano nuove città: nacquero così le colonie. All inizio erano solo dei depositi per le merci; poi, pian piano, diventarono delle vere e proprie città organizzate che mantenevano le tradizioni culturali della madrepatria, cioè del luogo di origine. In questo modo, oltre a scambiare prodotti, ciascun popolo condivideva le proprie tradizioni, conoscenze e invenzioni. Mediterraneo significa «in mezzo ad altre terre . Per colonia si intende una città fondata per scopi commerciali o militari in una terra lontana. Sottolinea in rosso perché si è sviluppata la navigazione, in verde che cosa è stato fatto per praticarla e in blu che cosa ha favorito. 91

STORIA 4
STORIA 4
SFOGLIAMONDO