STORIA 4

I CINESI Quaderno p. 154 La religione I Cinesi erano politeisti e credevano nell aldilà. Veneravano divinità legate alla natura e gli spiriti dei loro antenati. Il dio più importante era Shang-Ti: assicurava raccolti abbondanti, garantiva la vittoria in battaglia e proteggeva l imperatore. I culti venivano celebrati in forma privata, davanti a un altare domestico. Grazie agli insegnamenti del maestro Confucio, vissuto tra il VI e V secolo a.C., il popolo cinese conobbe un lungo periodo di pace. Le sue idee di rispetto, lealtà e disponibilità hanno aiutato le persone a vivere serenamente all interno della società. Confucio fu uno dei più grandi pensatori cinesi. Ancora oggi è ricordato e celebrato per i suoi insegnamenti. La scrittura La scrittura cinese era molto complessa e soltanto gli scribi, i funzionari e i sacerdoti la conoscevano. In origine era formata da pittogrammi, cioè disegni che rappresentavano un oggetto. Con il tempo comparvero segni più semplici, che indicavano oggetti o idee: gli ideogrammi. Questi vengono utilizzati ancora oggi e a ciascuno di essi è associato un suono. Gli ideogrammi cinesi sono circa 50 000 e si scrivono in colonna dall alto verso il basso, partendo da sinistra. Le prime forme di scrittura risalgono al 1500 a.C. e sono state ritrovate su gusci di tartaruga e su ossa di animali. Successivamente, si cominciò a scrivere sul bambù, sulla seta e, infine, sulla carta, utilizzando inchiostro e pennello. MI ALLENO A ESPORRE Spiega a voce la differenza tra pittogrammi e ideogrammi. 83

STORIA 4
STORIA 4
SFOGLIAMONDO