STORIA 4

I BABILONESI Quaderno p. 142 La struttura sociale 1 A capo dell impero babilonese c era il re, che esercitava tutti i poteri e governava sull intero territorio e sulla popolazione. Egli era anche il sommo sacerdote, per questo veniva chiamato «buon pastore o «capo del gregge . 2 Dopo il re c erano gli uomini liberi: i nobili, i proprietari terrieri, i sacerdoti, gli ufficiali dell esercito e i commercianti. 3 Scendendo, c erano gli uomini semiliberi: gli artigiani, i contadini, gli allevatori, gli scribi e i soldati che erano obbligati a lavorare per gli uomini liberi in cambio di protezione, ma potevano anche lavorare per conto proprio. 4 Infine c erano gli schiavi: persone che avevano perso la loro libertà e che non possedevano alcun diritto. Erano prigionieri di guerra e uomini che non avevano pagato i loro debiti. Le donne babilonesi non godevano di molta libertà e autonomia: dovevano ubbidire ai loro mariti e svolgere le faccende domestiche. Soltanto le sacerdotesse, che provenivano dalle famiglie più ricche, occupavano una posizione importante all interno della società. Completa le didascalie della piramide sociale babilonese con i nomi delle classi sociali evidenziati nel testo. Le sacerdotesse venivano scelte fin da bambine, per questo ricevevano un educazione speciale. 33

STORIA 4
STORIA 4
SFOGLIAMONDO