STORIA 4

I SUMERI Quaderno p. 138 La terra di Sumer A partire dal 4000 a.C. fino al 2000 a.C., nel sud della Mesopotamia si sviluppò la civiltà dei Sumeri. I Sumeri erano una popolazione nomade proveniente dall Asia, che si stabilì sulla foce dei fiumi Tigri ed Eufrate per i vantaggi offerti dalle acque dolci e dal terreno fertile. La regione fu chiamata Sumer, che significa «paese coltivato e i suoi abitanti presero il nome di Sumeri. Il fiume Eufrate oggi. La terra di Sumer era una regione fertile e paludosa. I fiumi Tigri ed Eufrate, in alcuni giorni dell anno, straripavano, cioè l acqua fuoriusciva dagli argini a causa di forti piene, inondando il terreno circostante e rendendolo molto fertile. Le piene causavano numerosi danni. Il fiume Tigri oggi. Per controllare le acque dei fiumi e poter svolgere le loro attività, i Sumeri realizzarono importanti opere idrauliche. Costruirono: gli argini lungo le sponde dei fiumi per impedire le inondazioni; i bacini di raccolta per conservare le acque nei periodi di siccità; i canali per irrigare i campi coltivati; le dighe per regolare il flusso d acqua nei canali. I Sumeri realizzarono numerose opere di bonifica: prosciugarono i terreni stagnanti, ripulirono i territori dai detriti e resero le terre coltivabili grazie alle opere idrauliche. Un fiume è in piena quando si verifica un forte aumento della sua quantità d acqua. Sottolinea in rosso perché i Sumeri costruirono dighe e bacini di raccolta. Spiega sul quaderno con parole tue che cos è un opera idraulica, un bacino di raccolta e una diga. 17

STORIA 4
STORIA 4
SFOGLIAMONDO