Il modo indicativo

la morfologia Il modo indicativo Imparo I modi verbali possono essere finiti, quando indicano la persona e il tempo dell azione, oppure indefiniti, quando indicano soltanto il tempo. I modi finiti sono: indicativo, congiuntivo, condizionale e imperativo. I modi indefiniti sono: infinito, participio, gerundio. Il modo indicativo è formato da un azione che si è svolta, si svolge o si svolgerà con certezza. Ha otto tempi, di cui quattro semplici e quattro composti. TEMPI SEMPLICI TEMPI COMPOSTI presente (azione attuale: mangio); passato prossimo (azione avvenuta in un passato recente: ho mangiato); imperfetto (azione passata o che si ripete trapassato prossimo (azione avvenuta nel nel passato: mangiavo); passato prima di un altra: avevo mangiato); passato remoto (azione avvenuta in un trapassato remoto (azione avvenuta nel momento preciso e conclusa: mangiai); passato, prima di un altra espressa al passato remoto: ebbi mangiato); futuro semplice (azione che deve ancora futuro anteriore (azione che si svolgerà nel svolgersi: mangerò). futuro, prima di un altra espressa al futuro semplice: avrò mangiato). 1 Collega ciascuna forma verbale al tempo corrispondente, poi scrivi sul quaderno la coniugazione. 2 Volgi le frasi al tempo composto sul quaderno. I gatti saltano sul tavolo. hanno saltato 2a ho visto presente 3a avranno sentito imperfetto 1a ebbe dato passato remoto 2a colgono futuro semplice 2a avevi preso passato prossimo 1a lasciaste trapassato prossimo Portiamo noi il dolce a casa della nonna. 1a giocherete trapassato remoto L insegnante correggeva i compiti durante 1a calmavamo futuro anteriore 84 Riccardo andava al lavoro con i mezzi. era andato Fotografai il sole in quel tramonto spettacolare. Ebbi fotografato Raccoglierò i pomodori dall orto della nonna. Avrò raccolto il pomeriggio. aveva corretto Abbiamo portato

Grammatica 4 con soluzioni
Grammatica 4 con soluzioni
Sfogliastorie