L’apostrofo

la fonologia e l ortografia L apostrofo Imparo La vocale finale di una parola viene eliminata, «cade , quando la parola successiva inizia per vocale o con H. Quando questo taglio si esprime a livello grafico con l uso di un apostrofo è avvenuta un elisione (l armadio, quell unico). A volte l apostrofo non si utilizza, cioè la parola subisce un troncamento. Questo avviene, per esempio: con l articolo uno (un altro); con tale e quale (tal Antonio, qual è); con bello, buono, grande e quello (bel cane, buon anno, gran ingresso, quel caro); con gli appellativi frate, professore, santo, signore, suora (fra Martino, suor Giordana). 1 Sottolinea la forma corretta. 2 Riscrivi le parole in modo corretto. un amico un anta/un anta un amico quell amico/quel amico tal altro talaltro / tal altro gran affetto/gran affetto la espressione l'espressione dell hotel/del hotel signore Carlo signor Carlo san Giacomo/san Giacomo lo hotel l'hotel buon appetito/buon appetito una allegria un'allegria 3 Riscrivi sul quaderno le frasi con l elisione o il troncamento. gran abbondanza Quando ancora la nonna era piccola, c era una grande abbondanza di spazi aperti. La calcolatrice sarebbe uno aiuto importante per i compiti, se il professore Rossi ci permettesse di usarla. un aiuto professor Rossi Ho ricevuto la mia prima bicicletta quando ho compiuto sei anni, ma ora non ricordo quale è lo zio che me la ha regalata. qual è l'ha Antonio ha visto un bello gatto per strada: quello micio non doveva appartenere a nessuno, perché lo ha seguito fino a casa. bel gatto quel micio l'ha Una amica della mamma mi ha chiesto quale è lo hobby che preferisco. Glielo ho detto in uno orecchio, come un segreto. Un'amica qual è l'hobby Gliel'ho un orecchio 53

Grammatica 4 con soluzioni
Grammatica 4 con soluzioni
Sfogliastorie