Italiano Classe 5

COMPRENSIONE prova 6 Continua a leggere. Parliamo di scuola PARTE 2 Paragrafo 4 LA SCUOLA IN EGITTO E IN PERSIA 5 Il modello scolastico sumero venne adottato anche dalle altre civiltà mesopotamiche e nell antico Egitto dove gli scribi ricoprivano un ruolo vitale all interno della società dei faraoni. In Persia (più o meno l odierno Iran), per esempio, verso i sette anni di età i bambini ricchi potevano cominciare la loro istruzione che, fino ai 14 anni, era loro impartita da insegnanti illustri e rispettati. I ragazzi imparavano la scrittura, la matematica, la religione, l astronomia e anche nozioni di educazione fisica e militare (equitazione, tiro con l arco, lancio del giavellotto, corsa). Paragrafo 5 LA SCUOLA IN GRECIA E NELL ANTICA ROMA 10 15 Per il rinnovamento radicale dei PHWRGL G LQVHJQDPHQWR bisogna attendere il fiorire dell antica Grecia dove, nel VI-V secolo a.C., si sviluppò un sistema scolastico riservato a pochi bambini e giovani fortunati dai 7 ai 18 anni. Nell antica Roma la prima istruzione era data dalla mamma e continuava con il papà. Chi poteva permetterselo, poi, veniva istruito da un maestro privato (spesso greco) oppure veniva mandato a scuola finché non avesse imparato a leggere, a scrivere e a far di conto. A Roma, a differenza di quello che accadeva in altre civiltà, anche le ragazze potevano studiare. Ma solo fin verso i 15 anni. Paragrafo 6 LA SCUOLA OGGI 20 25 Tra il 1700 e il 1800 nascono le prime scuole moderne, organizzate dallo Stato. In Italia, il primo a organizzare scuole statali fu il Regno di Sardegna (Piemonte + Valle d Aosta + Liguria + Sardegna). Un grande impulso all istruzione si ebbe grazie all LPSHUDWULFH 0DULD 7HUHVD G $XVWULD che, nel 1774, fissò l obbligo scolastico dai 6 ai 12 anni. Poi, con la Rivoluzione francese (1792), la scuola primaria diventò pubblica, obbligatoria, gratuita per bambini e bambine. Adatt. da Focus Junior 69

Italiano Classe 5
Italiano Classe 5
PROVIAMO LE INVALSI!