Italiano Classe 5

prova COMPRENSIONE 3 30 35 40 45 50 Aspettiamo Caterina sul molo propose Melina comincio a essere stufa di tenere questo ranocchio tra le mani. Il ranocchio doveva essere stufo almeno quanto lei. Giunte al molo, videro un battello ancorato lì vicino; sembrava deserto, infatti non si vedeva nessuno a bordo. Il sole era molto caldo ed era una seccatura stare lì ad aspettare Caterina. Sai una cosa? disse Tina. Potremmo baciare noi il ranocchio, il principe salterà fuori lo stesso e allora lo convinceremo a fidanzarsi con Caterina! Era un idea ragionevole. Così Melina (anche se le faceva un po schifo) trattenne il fiato e lo baciò. Ma l animaletto non si trasformò in principe. Allora ci provò Tina, ma non successe niente. Stupido principe! Non vuoi? Allora vattene! esclamò Tina arrabbiata. Poi posò a terra il ranocchio e quello, felice di essere finalmente libero, spiccò un balzo e filò dritto dritto sul battello. A un tratto PUFF! Ecco il principe, proprio come nelle fiabe! Uscì da una cabina del battello e si fermò davanti a Tina e a Melina. A dire il vero, non indossava abiti da principe, ma un paio di jeans, e non aveva neanche un cavallo. Però era bello come un principe. L illusione di Tina e Melina finì quando sentirono la sua richiesta: Scusate, ragazze, potreste indicarmi un negozio di ferramenta? Devo riparare la pompa del battello, prima che arrivi il padrone, altrimenti saranno guai! Le due amiche si scambiarono un occhiata piena di delusione, risposero che non lo sapevano e si incamminarono verso casa. A. Lindgren, Vacanze all isola dei gabbiani, Salani 24

Italiano Classe 5
Italiano Classe 5
PROVIAMO LE INVALSI!