Il troncamento

Ortografia Il troncamento Il troncamento è la caduta della vocale o della sillaba finale di una parola, anche quando la parola successiva inizia a per consonante. In genere, le parole troncate si scrivono senza apostrofo. ofo. Il troncamento avviene: con uno, alcuno, ciascuno un amico, alcun bisogno, ciascun compagno; con gli aggettivi quello, bello, santo quel tale, bel ragazzo, san Girolamo; con le parole tale e quale qual è, la tal cosa; con alcune parole ed espressioni signor Rossi, dottor Ferrari, mal di testa, in fin dei conti. Vogliono l apostrofo i troncamenti: di poco, nell espressione un po ; degli imperativi di alcuni verbi, per distinguerli da parole con la stessa forma ma significato differente: di (imperativo di dire) / di (preposizione) da (imperativo di dare) / da (preposizione) fa (imperativo di fare) / fa (indicativo presente di fare) re) va (imperativo di andare) / va (indicativo presente di andare) d ) sta (imperativo di stare) / sta (indicativo presente di stare). MI ESERCITO E IMPARO 1. Cancella le lettere per effettuare l elisione o il troncamento. Metti l apostrofo dove è necessario. Quale è la tua borsa? A volte Fabio è un poco distratto. Dai a me la borsa della spesa e vai dritto a casa. Nessuno animale deve essere ucciso per divertimento. Ci era tanta gente alla festa. Santo Antonio è il protettore degli animali. Il ritardo del bus è un bello problema. ESERCIZI PAG. 150 9

Riflessione Linguistica 5 con soluzioni
Riflessione Linguistica 5 con soluzioni
L’avventura dei linguaggi