I modi del verbo

Morfologia I modi del verbo I verbi possono esprimere le azioni in diversi modi. I modi finiti esprimono un azione in maniera determinata e variano nella persona e nel tempo. I modi finiti sono: indicativo (tu metti), congiuntivo (che io volessi), condizionale (noi avremmo detto), imperativo (salta!); I modi indefiniti esprimono un azione in maniera indeterminata e variano no solo nel tempo, ma non nella persona. I modi indefiniti sono: gerundio (mettendo), infinito (dire), participio (saltato). saltato). Il modo indicativo si riferisce a un azione reale, certa. HO LETTO formato da: TUTTO IL LIBRO! quattro tempi semplici presente, imperfetto, passato remoto, futuro semplice; quattro tempi composti passato prossimo, trapassato prossimo, trapassato remoto, futuro anteriore. E SE ANDASSI A GIOCARE A PALLA? Il modo congiuntivo esprime una situazione incerta, un dubbio, un desiderio, una speranza o una richiesta. formato da: due tempi semplici presente, imperfetto; due tempi composti passato, trapassato. Il modo condizionale indica un avvenimento che può accadere solo a condizione che se ne verifichi un altro. formato da: un tempo semplice presente; un tempo composto passato. SE MI PRESTASSI LA TUA BICICLETTA, ARRIVEREI IN PALESTRA PUNTUALE. PRENDI LA PALLINA! CORRI! Il modo imperativo esprime un ordine, un divieto, un comando, un invito, una richiesta, un suggerimento oppure un consiglio. formato da un tempo semplice, il presente. 98 ESERCIZI PAG. 179

Riflessione Linguistica 4 con soluzioni
Riflessione Linguistica 4 con soluzioni
L’avventura dei linguaggi