L'Ora di Religione - N° 7

L Ora di Religione 55 Aprile-Maggio 2024 RUBRICHE Uno «spazio di apprendimento innovativo può oggi essere fisico e virtuale insieme, ovvero «misto , arricchendo il contenuto della didattica di risorse digitali fondate sulla realtà virtuale e aumentata, caratterizzato da flessibilità, adattabilità, multifunzionalità e mobilità, connessione Ambienti di apprendimento continua con informazioni e persone. Tali spazi innovativi si configurano come ambienti smart per la Se guardiamo al contesto italiano, si segnadidattica, ecosistemi di apprendimento che lano ambienti di apprendimento cui si è ricorso rafforzano l interazione studenti-docenti-contein forma crescente nella scuola. Tra questi, un nuti-risorse. particolare sguardo va posto da un L ambiente di apprendimento lato sui LE di acquisizione non rerappresenta un sistema dinamicentissima, tra i quali il ProblemIL NOCCIOLO co aperto, in cui le persone che based Learning, il Service Learapprendono hanno la possibilità Il nucleo dell ambiente ning e il Cooperative Learning, e di vivere una vera e propria espedi apprendimento è cova notato come la sempre maggiorienza di apprendimento, dove la stituito da un ecosistere attenzione accordata alle diverconoscenza si «costruisce e se metodologie, basate su forme di ma dinamico e aperto, non si «trasmette , agendo in un apprendimento attivo, raggruppache include le attività e contesto complesso, ricco di opbili nella macro-categoria della digli esiti dell apprendiportunità, di stimoli, di risorse, dattica laboratoriale, esercitino mento. supportandosi l un l altro, mentre un impatto sia diretto sia indiusano una varietà di strumenti e retto sull istituzione scolastica di risorse informative, nel loro nel suo complesso. Si profilano quindi nuovi spacompito di conseguire obiettivi di apprendimenzi, su cui lo sviluppo di ambienti di apprendimento e di risolvere problemi. to innovativi si intreccia con tematiche quali la didattica per competenze, l interdisciplinarità, la programmazione curricolare (ad es. il curricolo verticale), così come il ruolo e le funzioni dei Una bella scuola... Dipartimenti. Più in generale, all interno delle Indicazioni NaUna bella scuola incarna zionali per il Primo Ciclo di istruzione si coglie una la bellezza nelle sue strutture, forte coerenza posta sulla costruzione attiva nelle proposte che fa ai bambini e ai ragazzi, della conoscenza, sul valore attribuito all espenella relazione educativa, nei riti quotidiani; rienza pregressa e sui processi di personalizzazioè una scuola difficile, perché la vera bellezza ne/individualizzazione dell apprendimento. si nutre anche di difficoltà, di fatica, di sforzo, fondamentale dunque promuovere la ma è anche e soprattutto una scuola gioiosa, realizzazione di «ambienti di apprendimento nella quale belle persone innovativi , ossia ambienti e spazi di apprendimento attrezzati con risorse tecnologiche inno(cioè tutte le persone) vative, capaci di integrare nella didattica l utilizabitano le aule, i corridoi, gli spazi esterni zo delle tecnologie attraverso un loro uso critico (perché la scuola è uno spazio dell anima) e consapevole. con la loro fisicità Il nucleo dell ambiente di apprendimento è e con la loro voglia di crescere, costituito dalle relazioni organizzative e dalle di cambiare e cambiarsi a vicenda; dinamiche combinate di questi elementi, ed è e perché no, anche di cambiare il mondo, fondato su principi e pratiche didattiche inper godere insieme del diritto novative che mettono al centro gli studenti con a una bella vita, a una bella speranza, il loro impegno attivo, promuovendone l apprena una bella società. dimento cooperativo ben organizzato, attivando l interconnessione orizzontale fra aree di cono(R. Mantegazza) scenza e discipline. Per ambiente di apprendimento l OCSE, che muove da un approccio di tipo olistico, intende «un ecosistema che include le attività e gli esiti dell apprendimento .

L'Ora di Religione - N° 7
L'Ora di Religione - N° 7
Aprile-Maggio 2024