DIDATTICHE SPECIALI - Primavera, festa di vita e di

PRIMARIA Didattiche speciali Gioire insieme per ricordare PRIMAVERA festa di vita e di speranza sono temi molto difficili e misteriosi da comprendere. quindi opportuno e necessario mettere in pratica delle strategie didattiche che, passando attraverso l esperienza diretta, permettono ai piccoli alunni della scuola primaria e della scuola dell infanzia di cogliere il senso di questo importante messaggio. Simonetta Michelotti Insegnante Gianluigi (nome di fantasia) frequenta la classe quarta primaria. Dalla diagnosi fornita dai genitori si evidenzia una disabilità intellettiva lieve in comorbilità con disturbo di tipo oppositivo provocatorio. A causa del disturbo oppositivo provocatorio, spesso discute animosamente con le insegnanti, perde la calma, dice parolacce, si arrabbia. Nelle prestazioni scolastiche, se in difficoltà, rifiuta l aiuto degli adulti e dei compagni; inoltre spesso non partecipa alle attività proposte. La classe è formata da 19 alunni, 10 femmine e 9 maschi; è piuttosto eterogenea per interessi, applicazione nello studio e partecipazione alle attività didattiche. Due bambini sono di origine straniera ma, essendo nati e cresciuti in Italia, non hanno particolari problemi linguistici. Una bambina, proveniente dalla Repubblica Domenicana, è stata inserita nella classe nel mese di dicembre; non parla italiano. METODOLOGIE DIDATTICHE PRIVILEGIATE Cooperative learning / Peer Education SVOLGIMENTO Disponiamo i bambini in cerchio. Strutturiamo l ambiente per attività laboratoriali. Introduciamo l argomento riprendendo i temi della primavera, che è iniziata il 21 marzo, e la Risurrezione di Gesù, che abbiamo festeggiato il 31 marzo, la domenica di Pasqua. Spieghiamo che la primavera non è solo un gradevole cambio di stagione, ma rappresenta il rinnovarsi della vita, un nuovo inizio con la speranza di un cambiamento che porti cose belle per un esistenza migliore. Proponiamo una riflessione collettiva sulla festa, spieghiamo che quando festeggiamo vogliamo condividere la gioia di ricordare qualcosa di molto bello che è accaduto. Proseguiamo chiedendo che cos è la speranza. Quando tutti avranno risposto raccogliamo le idee in un cartellone a forma di nuvola per rappresentare il sogno. PROGETTAZIONE DIDATTICA Vedi Allegato 1 nei . PROPOSTA DIDATTICA IRC La proposta didattica vuol far comprendere agli alunni, anche ai più piccoli, che cosa significa per i cristiani festeggiare la vita che si rinnova ed è speranza per il futuro. Per i bambini in età scolare questi L Ora di Religione 50 Aprile-Maggio 2024

L'Ora di Religione - N° 7
L'Ora di Religione - N° 7
Aprile-Maggio 2024