L'Ora di Religione - N° 5

Chiediamo ai bambini come ci si sente quando la mattina per prima cosa ci si saluta con gentilezza. Pensano che questo sia un modo per far circolare sentimenti buoni nel gruppo? Ora a turno chiediamo ai bambini di imitare i gesti di saluti presenti nelle carte. Ne sanno eseguire altri? Come ultima tappa, chiediamo di scegliere un saluto e un gesto presi da una cultura che ci ha particolarmente incuriosito. Chiediamo di disegnarlo. Incolleremo poi tutti i disegni su un cartellone da esporre in classe. Quello diventerà il nuovo rituale di saluto inclusivo della nostra classe. Le recenti ricerche sulle competenze plurilinguistiche e pluriculturali, sottolineano che è essenziale uscire dal proprio etnocentrismo fin dalla più giovane età, adottando un attitudine di decentramento e di apertura verso altre lingue e culture. Riflettiamo sul rituale di saluto che eseguiamo quando entriamo in classe. In alcune culture la parola «Buongiorno! significa «pace . Il saluto è dunque un simbolo di benevolenza, necessario al fine di mettere in circolo sentimenti positivi in una comunità, fin dal primo momento della giornata. Pensiamo che «Buongiorno! IL NOCCIOLO dirci sia il saluto comune a tutti i bambini Fare il bene fa bene della nostra classe? Come accompagnano il saluto nella loro cultura? Bacino, stretta di mano, abbraccio, gesto di preghiera, saluto volante con la mano, lingua dei segni? Creiamo un cartellone con quello che diventerà il saluto specifico della nostra classe, fatto di un gesto e di una parola, per instaurare il proprio rituale di classe a prescindere dai rituali esistenti. &,5&/( 7,0( Comunicare al 100% La comunicazione tra gli esseri umani avviene non solo a parole, ma coinvolge anche i gesti, lo sguardo, il gesticolare, in pratica tutto il corpo &KH DRODQSH @ DQL@MN BGD CDKK@ SNS@KHS› CH ciò che comunichiamo il 50% lo trasmettiamo attraverso i gesti, il 40% attraverso l intonazione della voce e solo il 10% con le parole. Chiediamo ai bambini di giocare a un esperimento. Proponiamo delle frasi da pronunciare variando ogni volta i gesti e l intonazione della voce, per dimostrare che le stesse parole ONRRNMN @UDQD D DSSH SNS@KLDMSD CHUDQRH @ RDconda di come le accompagniamo. Certo che ti aiuto. Sono contento di prestarti il mio gioco. Vuoi un pezzo della mia merenda? Ci vediamo al parco oggi pomeriggio? Non sono arrabbiato con te. Il nostro speciale saluto Che cosa ci serve: un cartoncino tipo Bristol grande abbastanza da costruire un cartellone da esporre in classe; delle carte raffiguranti i saluti nelle varie parti del mondo (bambino e bambina che si dicono CIAO e si abbracciano; bambino e bambina che si dicono COUCOU e si scambiano un bacino; bambino e bambina che si dicono NAMASTE con un gesto di preghiera; bambino e bambina che si dicono ASSALAMU ALAYKUM e si stringono la mano; bambino e bambina che si dicono GUTEN TAG e fanno ciao ciao con la manina; bambino e bambina che si dicono NI HAO ed eseguono un inchino, ecc.). Queste vanno preparate dall insegnante prima dell incontro; fogli bianchi; colla; occorrente per disegnare. Questi sono solo alcuni suggerimenti. Ogni FQTOON SQNUDQ› CDKKD EQ@RH BGH@UD C@ OQNU@QD per ottenere lo scopo desiderato. importante che diamo noi per primi l esempio di come si esegue questo esperimento. I bambini ci seguiranno a ruota e quando acquisiranno il metodo si divertiranno, con risvolti inaspettati e potranno sperimentare l importanza di una comunicazione in cui i gesti, l intonazione e le parole sono in armonia. Come si fa: Domandiamo ai bambini quanti sono i modi di salutarsi nel mondo. Dopo che avremo raccolto alcune risposte, mostriamo le carte preparate in precedenza. Facciamo notare che ogni cultura ha un suo modo specifico di salutarsi e non ce n è uno migliore o uno meno efficace dell altro. L Ora di Religione NEL PROSSIMO NUMERO La vita è camminare stringendo la mano di Dio. In questo tempo di Quaresima, parliamo ai bambini di pellegrinaggio, metafora della vita. 27 Febbraio 2024 INFANZIA L ATTIVIT MANUALE

L'Ora di Religione - N° 5
L'Ora di Religione - N° 5
Febbraio 2024