EDUCARE LE EMOZIONI - Avere paura non significa essere

FORMAZIONE IDR Educare le emozioni Una forza motrice da conoscere e gestire Avere PAURA QRQ VLJQL FD HVVHUH IRQL Paura e sentire comune Elisabetta Serra Insegnante, psicologa e psicoterapeuta Nella vita di tutti i giorni, soprattutto tra i bambini e i ragazzi, parlare del fatto che si provi paura è sovente motivo di vergogna. L essere bollati come «fifoni è un rischio troppo grande da correre e allora è meglio far finta di non essere impauriti. Questo è un fenomeno che, da un punto di vista educativo, deve essere modificato, in quanto la paura non solo è un emozione legittima, ma ha anche una funzione fondamentale per la sopravvivenza. Questo messaggio dovrebbe essere passato in tutti i contesti educativi ogni volta che ci siano stimoli che possono produrre timore o paura vera e propria, per sfatare il mito che avere paura sia un segno di debolezza. Che cos è la paura Con il termine «paura si intende un emozione consapevole che «è segnata da una forte spiacevolezza e desiderio di qualcosa che appare come un pericolo (D Urso - Trentin, 2009, 297). Quando abbiamo parlato della rabbia abbiamo detto che nel comportamento umano e animale c è un sistema di «attacco e fuga che aiuta l individuo a evitare le situazioni più spiacevoli, dolorose o pericolose; l attacco è collegato all emozione della rabbia, mentre la fuga è collegata all emozione della paura. Essa, quindi, è quella forza interna che ci aiuta a evitare ciò che per noi può essere sgradevole o dannoso, portandoci lontano dallo stimolo pericoloso. La paura comporta una notevole attivazione neuro-fisiologica: «Il cervello entra in uno stato di allerta, le pupille si dilatano, il respiro accelera. Aumenta anche la frequenza cardiaca, la pressione e il flusso sanguigno. Viene mandato più glucosio ai muscoli, mentre organi non vitali, come il sistema gastrointestinale, vengono messi in uno stato di ridotta attività (AA.VV., 2020, 1). Tutta quest attivazione neurovegetativa serve all organismo per concentrarsi su ciò che sta minacciando l individuo e prepararlo alla fuga. L Ora di Religione Le funzioni della paura La paura, come già detto, ha alcune funzioni che sono fondamentali per garantire la sopravvivenza dell individuo. Esse sono sostanzialmente: segnalare uno stato di emergenza e di pericolo, preparando la mente e il corpo alla reazione che si manifesta come comportamento di attacco o di fuga; avvertire gli altri membri del proprio gruppo sociale circa la presenza di un pericolo; richiedere aiuto; stimolare la memoria affinché l esperienza di paura vissuta diventi apprendimento per farne un occasione di crescita (Caravello, 2021, 1). 12 Febbraio 2024

L'Ora di Religione - N° 5
L'Ora di Religione - N° 5
Febbraio 2024