OUTDOOR IRC - Nel silenzio della capanna di Ludovica

INFANZIA Outdoor IRC Gli animali nel Presepe Nel silenzio della capanna il respiro del Creato sostituibile valore aggiunto per la sua crescita. sufficiente pensare ai risultati della pet therapy per comprendere quanto la relazione bambinoanimale possa essere fondamentale. Risulta sempre un esperienza edificante prevedere progetti in cui sono gli animali a entrare a scuola: giocare «in casa aiuta i bambini più timorosi a sentirsi sicuri nel prendere confidenza con l animale. Ludovica Mazzuccato Insegnante Gli animali: umanizzati o maltrattati Il nostro secolo è a tutti gli effetti «il tempo degli eccessi . Ciò è valido anche per il rapporto con gli animali. Se da un lato subiscono maltrattamenti atroci, persecuzioni che mettono a rischio di estinzione numerose specie, dall altro si sta verificando una sorta di «umanizzazione , in modo particolare, degli animali domestici. Entrambe le condizioni non giovano certo al mondo animale. Eppure gli uomini hanno bisogno degli animali più di quanto questi ultimi abbiano bisogno dei primi. Pertanto è importante non considerare superato l argomento e continuare a educare i bambini al rispetto degli animali. Le festività natalizie possono essere un occasione per farlo: un cane, un gatto, ecc. possono essere regalati a Natale con la consapevolezza che non si tratta di un gioco, bensì di un essere vivente che dipenderà dall amico umano, il quale ne sarà a tutti gli effetti responsabile. Gli animali nella tradizione del Presepe Per i cristiani gli animali sono doni del Signore e l uomo è il loro custode, ed essendo stati creati prima di lui, per chi ha la giusta sensibilità sono maestri di vita e di saggezza. Non è un caso che Gesù non esiti a invitare i discepoli a imparare dagli «uccelli del cielo (Mt 6,26), e che l autore sacro non esiti a mettere come fedeli compagni di viaggio di Tobia un angelo e un cane. Suscitò scalpore quando Benedetto XVI nel suo ultimo libro L infanzia di Gesù ricostruì l iconografia cristiana e natalizia. Ratzinger scrisse che malgrado nel Vangelo non si parli di animali, la meditazione guidata dalla fede, leggendo l Antico e il Nuovo Testamento collegati tra loro, ha ben presto colmato questa lacuna. Basti pensare a Isaia (1,3) e ai libri biblici di Abacuc e dell Esodo, i quali hanno sicuramente influenzato la tradizione a tal punto che è arrivata fino ad oggi la raffigurazione del presepe con il bue, l asino, le pecorelle, ecc. Il valore pedagogico della relazione tra bambini e animali In ambito educativo è bene ricordare che avere un animale in casa, o comunque rapportarsi con gli animali, per un bambino rappresenta un inL Ora di Religione 30 Dicembre 2023

L'Ora di Religione - N° 3
L'Ora di Religione - N° 3
Dicembre 2023